01.12.2016

UN FARE PER ESSERE

A grande richiesta ecco la seconda edizione del nostro originalissimo corso di yoga per bambini, Di seguito il programma per i primi mesi del prossimo anno e la condivisione di alcune impressioni scritte direttamente da Manuela che si occupa di questa attività:

L’esperienza del laboratorio yoga mi ha interessato fin dall’inizio perché ho pensato fosse il nuovo nel nuovo. Alla novità dello yoga per bambini, che si sta sviluppando in questo periodo, si affianca il laboratorio nel quale i bambini costruiscono.

Quindi all’interno di ogni incontro i bambini hanno prima costruito un giocattolo o un oggetto sviluppando a modo loro l’argomento proposto, scegliendo con cura i materiali messi a disposizione nel laboratorio in base alla funzione che dovevano avere nel loro progetto.

Al termine di questa parte più creativa, sono state proposte le asana (posizioni) yoga per entrare in contatto con questo nuovo modo di muovere il corpo e respirare.

Riportare l’attenzione su di sé dopo un’attività divertente e stimolante non è sempre facile e quindi di volta in volta ho cercato strade diverse. La cosa che più è stata apprezzata dai bambini è stato il saluto che propongo alla fine di ogni incontro dopo il momento dedicato allo yoga e ormai è diventato per noi un piacevole modo di salutarci anche prima di andare via, dopo aver sistemato strumenti di lavoro, materiali non utilizzati e tappetini.

L’incontro intitolato “Durga sulla tigre”, il penultimo, è stato un po’ il raccogliere tutte le risposte dei bambini al lavoro fatto: gli ingredienti sono stati un personaggio misterioso e molto interessante, un laboratorio nel quale i bambini hanno lavorato al loro progetto con grande entusiasmo, l’aver poi commentato e osservato bene ogni oggetto per capire cosa li aveva colpiti di questa invincibile Durga. Poi abbiamo portato lo stesso entusiasmo sul tappetino e abbiamo richiamato tutte le qualità della dea attraverso le asana, fino a diventare dei “guerrieri”, proprio come Durga!

A questo punto non poteva mancare il nostro saluto, in cerchio, gambe incrociate mani unite davanti al cuore: “Namaskar”. Questa parte non posso dimenticarla … perché sono i bambini a ricordarmela.

Questo laboratorio di yoga è, per come l’ho vissuto io in questa prima fase, l’incontro, l’accogliere chi arriva e di chi si unisce al gruppo durante il percorso, il trovare una soluzione, il fare, il proporre nuovi movimenti per il nostro corpo attraverso il respiro e le asana, il nostro saluto speciale … per rivederci con entusiasmo la prossima volta.

Manuela

Grazie!

volantinoyogafronte2017 volantinoyogaretro2017

SCRIVI UN COMMENTO